Come creare un blog - Strategie di un professionista

Come creare un blog: le strategie di un vero professionista

Stavolta credo che ti stupirò. Ho dato il meglio di me per scrivere questo articolo ricco di informazioni utili e di tecniche avanzate che in pochi condividono e sono sicuro che sarà uno dei più letti di questo blog. Con queste nozioni potrai portare le tue competenze sul mondo del blogging a un livello superiore e cominciare nella maniera migliore!

Perché è prima di creare un blog che si mettono le basi per il suo successo! È prima di partire che si definiscono le strategie corrette che garantiranno i risultati.

Quindi, se non sai ancora come creare un blog, potrai partire meglio di come abbiano fatto molti altri e polverizzare i blog della tua stessa nicchia in pochissimo tempo!

Sei pronto a scoprire come avere un approccio professionale al mondo del blogging?
Bene, partiamo!

Come creare un blog: definire le strategie come un professionista

I tempi della pubblicità e del parlarsi addosso sono finiti. Adesso è necessario distinguersi dalla massa e farsi notare! Come? Fornendo informazioni, guide e consigli a chi ne ha bisogno. In questo modo puoi sfruttare le tue conoscenze ed emergere per quello che sai fare davvero! Per questo è necessario creare un sistema di auto-promozione orientato sul farsi trovare piuttosto che sul cercare dei potenziali utenti (o clienti). In altri termini è indispensabile mettere in atto una strategia di Inbound marketing.

E un blog è un ottimo mezzo per attuare questa strategia proprio perché permette di attrarre persone interessate ai tuoi contenuti e quindi di farti notare.

È importante riuscire a superare gli pseudo-ostacoli iniziali che ti bloccano e iniziare a creare il tuo blog. Devi riuscire a scrivere i tuoi primi articoli senza pensare al fatto che non ci guadagnerai nulla nell’immediato, solo così riuscirai a creare qualcosa di molto utile per la vita degli altri e per la tua.

Web Marketing strategy

Photo Credit by Flickr

Ma prima di iniziare a creare un blog è indispensabile studiare una buona strategia di Web marketing. Questa è alla base di ogni blog di successo ed è il fattore principale che distingue un blogger professionista da un blogger qualsiasi. Una corretta strategia di web marketing parte da un’attenta analisi iniziale del proprio progetto, dove sarà indispensabile studiare:

Qual è l’obiettivo del tuo blog
Qualunque sia il tuo scopo, definisci una strategia precisa per arrivarci. Vuoi vendere un infoprodotto? Vuoi crearti una fonte di reddito passiva? Vuoi trovare nuovi clienti per la tua attività? Vuoi fornire consulenze? Prendi una direzione esatta e lavora per arrivarci.

Qual è la nicchia di utenti a cui ti rivolgerai?
È molto importante circoscrivere il proprio pubblico per scrivere nella maniera più adatta e su un tipo di argomento specifico. Ho dedicato un articolo a questo argomento. Presta attenzione anche alle Keyword intorno alle quali scrivere i tuoi contenuti: usa quelle che sono le più ricercate, ma che non siano già sfruttate dalla “concorrenza”. Puoi approfondire questo discorso leggendo il secondo capitolo del mio ebook.

In quanto tempo e in quale modo intendi raggiungere il tuo obiettivo
Cerca di avere le idee chiare e di creare una tabella di marcia con piccoli step intermedi da raggiungere ogni volta.

Come ti diversificherai dalla concorrenza
Verifica l’esistenza di altri blog o siti che trattano il tuo stesso argomento e studia i loro punti di forza e i loro punti deboli. Pensa a come differenziarti da loro e a cosa puoi offrire di migliore o di diverso.

Quali strumenti utilizzerai per la promozione del sito
Identifica da subito quelli che sono i blog sui cui potresti scrivere dei Guest post e valuta se è il caso di usare servizi come Facebook Ads e Google AdWords per farti conoscere e trovare i primi lettori. Intanto inizia a creare un account sui diversi siti social: non puoi mancare su Facebook, Twitter, LinkedIn e soprattutto su Google+.

La promozione del tuo blog ha bisogno di una Outreach strategy, cioè una strategia per raggiungere i potenziali lettori che ancora non ti conoscono. Un’ottima tecnica di outreach è proprio il guest posting: scrivere un post su un blog (della tua stessa nicchia) già molto apprezzato ti porterà molti nuovi lettori. Ovviamente è indispensabile fornire ottimi contenuti nei tuoi guest post.

Devi fare dei tuoi “concorrenti” i tuoi alleati! Un blogger non deve essere chiuso e pensare solo al suo orticello, ma deve promuovere anche i contenuti interessanti degli altri ed essere aperto al network e alle collaborazioni: solo lavorando così otterrai degli ottimi risultati.

Uno strumento essenziale

Per partire bene è indispensabile iniziare subito a creare una Mailing list (ne ho parlato in questo articolo, ricordi?) e a usare un Autoresponder. Attraverso un Autoresponder potrai tenere vivo il rapporto con i tuoi lettori e inviare loro le newsletters con i tuoi ultimi articoli. Ma un autoresponder serve anche ad inviare email in maniera automatica agli iscritti della tua mailing list. Io uso GetResponse per spedire il mio ebook a chi vuole scaricarlo. Immagina se dovessi farlo “a mano” ogni volta: dovrei comporre una mail per ogni iscritto, perdendo davvero un sacco di tempo.

L’utilità di un autoresponder, però, non finisce qui. Infatti ti tornerà molto utile per lanciare il tuo marketing, dandoti la possibilità di inviare delle email promozionali ai tuoi iscritti quando avrai un prodotto o un servizio da proporre. Se vuoi davvero guadagnare con un blog è necessario che impari a padroneggiare bene questo strumento.

Bene, spero che fin qui sia tutto chiaro perché adesso inizia il bello. Abbiamo visto come partire nella maniera migliore possibile e qual è lo strumento di cui proprio non puoi fare a meno per creare un blog.

Tuttavia quanto ti ho detto non basterà se non userai anche alcune strategie per ottimizzare le iscrizioni del tuo blog e iniziare a far crescere la tua Mailing List.

Prenditi un attimo di pausa, questo articolo è difficile da leggere tutto d’un fiato!

Ti sto svelando i segreti di un blogger professionista,
in cambio ti chiedo solo un clic su “g+1”

Ormai ti sarà chiaro: la lista di iscritti è alla base del successo del tuo blog. Una buona lista ti permette di portare traffico al tuo blog in qualsiasi momento, di raccogliere informazioni e consigli dai tuoi lettori per migliorarti, di proporre servizi e prodotti.

È la lista che fa davvero la differenza tra il tuo blog e quello degli altri!

La strategia per massimizzare le iscrizioni alla tua Mailing list

Hai mai sentito parlare di Landing page? Una landing page (letteralmente “pagina di atterraggio”) è una pagina del blog studiata nei minimi particolari (nella struttura e nel copywriting) apposta per invitare l’utente a compiere una determinata azione; come ad esempio un click su un link, un’iscrizione o un acquisto.

Ogni landing page serve a raggiungere un obiettivo preciso. Una Sales letter (la trovi nei blog che vendono almeno un prodotto) è un esempio di landing page finalizzata alla vendita, una Squeeze page (tra un po’ ne parliamo) è una landing page che ha come scopo quello di far iscrivere un utente alla propria mailing list.

Sono queste pagine che spesso vengono pubblicizzate negli annunci su Google e su Facebook e sono loro che hanno il compito di convertire il lettore dell’annuncio in un iscritto o in un cliente. Se una landing page non funziona è inutile spendere soldi in pubblicità.

Quindi è indispensabile creare ottime landing page. Come? Ancora una volta è necessario conoscere a fondo la nicchia di utenti a cui ti rivolgerai: i loro bisogni, i loro problemi, i loro desideri. Una landing page deve catturare l’attenzione e fornire indicazioni utili a risolvere un determinato problema o risorse utili per soddisfare un bisogno. Una landing page non deve distrarre il lettore con elementi superflui ma puntare solo al conseguimento del suo scopo: per questo non deve contenere link ad altri articoli interni o esterni, e limitare il numero di immagini e video. L’elemento che invece non deve mai mancare in ogni landing page è la “Call to action”.

Una call to action è un invito che in una manciata di parole spinge il lettore a compiere un’azione specifica, come:

Condividi questo post
Registrati alla Newsletter
Clicca qui per acquistare

Puoi leggere in questo articolo degli ottimi consigli su come creare Call to action efficaci.

Ma ti svelo ancora un altro segreto: puoi usare le call to action per trasformare in landing page qualsiasi articolo del tuo blog che abbia un traffico superiore agli altri! Io ad esempio ho notato che il mio articolo sulla storia di Clelia Mattana riceve 10 volte più visite di tutti gli altri, e per questo ho deciso di inserire nelle righe finali una Call to action che invita i lettori a scaricare il mio ebook. È stata un’ottima mossa che ha aumentato in maniera consistente le iscrizioni del mio blog!

Squeeze-page

Photo Credit by Flickr

La Squeeze page (che ti ho accennato poco fa) è una pagina essenziale per creare una lista di iscritti e alimentarla continuamente. Letteralmente si traduce in “pagina di spremitura” ed è la pagina dove il lettore inserirà la sua mail. È una landing page a tutti gli effetti e si può definire la pagina più importante del tuo blog!

È qui che si finalizza tutto il lavoro di un blogger: portare traffico, scrivere ottimi articoli, creare landing page, promuoversi sui social… sono tutte attività che hanno come scopo finale quello di guadagnare la mail di un lettore!

Anche la squeeze page è studiata nei minimi dettagli, ma il suo punto di forza maggiore è l’offerta di una risorsa utile per il lettore. La squeeze page, infatti, offre sempre un Report (un ebook, un video o altro materiale digitale) in regalo per incoraggiare l’utente a lasciare la sua mail. Ovviamente ogni squeeze page è collegata ad un autoresponder che invierà subito all’iscritto una mail di benvenuto e il link per scaricare il report.

Scommetto che hai già individuato la squeeze page del mio blog, vero?

Come ti ho accennato poco fa, un report è un file digitale ricco di informazioni utili per il lettore. Ma è anche un tassello molto importante per il tuo blog e la tua autorevolezza: in base alle informazioni contenute nel report, i lettori valuteranno la tua competenza e decideranno se darti o meno la loro fiducia.

Per questo motivo non dovrai sottovalutare la qualità e la quantità delle informazioni che andrai a offrire con il tuo report! Impegnati per realizzare un prodotto di ottima qualità altrimenti perderai la possibilità di fare una buona impressione sui tuoi potenziali followers. Crea un report che raccolga informazioni davvero importanti per la tua nicchia di lettori.

Per oggi mi fermo qui, ho già messo tanta carne al fuoco. Ti ho fornito tutte le informazioni necessarie per iniziare a progettare e costruire un blog unico e con un sistema di iscrizioni vincente.

Conclusione

Prima di creare un blog, definisci gli obiettivi principali e studia a fondo le strategie di promozione che intendi utilizzare. Poi inizia a creare il tuo report, prima ancora del tuo primo articolo.

Quando il tuo report sarà pronto, prepara la tua squeeze page. Prendi pure spunto dalla mia. Infine scegli il tuo autoresponder, io ti suggerisco GetResponse. Quando i tuoi primi articoli saranno online, dovrai già essere pronto a raccogliere iscrizioni.
Poi impegnati a portare traffico al tuo blog attraverso la tua strategia di Outreach. Pubblica i tuoi migliori articoli sui blog più in vista e in breve tempo la tua mailing list e il traffico del tuo blog inizieranno ad esplodere.

Photo Credit by picjumbo.com

Ci ho messo diversi giorni a scrivere questo articolo, aiutami a condividerlo.
Mi farai un grade favore!

About Francesco Panico

Autore e fondatore di blogfacile.net. Appassionato di Web Marketing e copywriting, mi occupo di strategie di blogging e di lead-generation.
6 commenti
  1. Danilo
    Danilo dice:

    Ti sto seguendo da qualche settimana e devo dirti che stai facendo un ottimo lavoro. Anche grazie ai tuoi preziosi consigli sto mettendo su un blog niente male. Continua così francesco e grazie del tempo che dedichi a dare consigli e dritte su come migliorare il lavoro di noi blogger….a proposito, mi hai convinto ad iscrivermi alla newsletter 😉

  2. Federica
    Federica dice:

    Francesco stai facendo davvero un ottimo lavoro con questo blog, mi sono iscritta alla newsletter appena l’ho scoperto! Apprezzo molto la chiarezza e l’alto livello dei contenuti. Non vedo l’ora di avere un blog per applicare tutte queste strategie, aspetto solo che un’idea scenda dal cielo! Magari potresti proprio scrivere in articolo su come scegliere l’argomento del proprio blog, sai, per gli eterni indecisi come me. Mi farebbe molto piacere leggere il tuo punto di vista e i tuoi consigli a proposito di questo tema. Complimenti per il tuo lavoro e continua così!

    • Francesco
      Francesco dice:

      Grazie mille per le tue parole Federica! In effetti scegliere su cosa aprire un blog è una delle fasi iniziali più complesse… Devi pensare a cosa ti piace fare, o a qualcosa per cui pensi di avere talento. Qualcosa che ami fare sempre!
      Ma questo non basta. Quando avrai deciso su cosa scrivere dovrai verificare se c’è un pubblico interessato… in fondo vogliamo creare un blog di successo no? 😉
      Quindi a quel punto dovrai fare una verifica su Google Keyword Planner per sapere se effettivamente ci sono abbastanza persone con i tuoi stessi interessi. Buona idea per un articolo 🙂

Trackbacks & Pingbacks

I commenti sono chiusi.