Pubblicare un libro: 13 Stupidi errori che condannano il tuo primo ebook (e pure i successivi)

Oggi il self publishing è la corsia preferenziale per proporre libri ed ebook ad un vasto pubblico senza passare per forza attraverso un editore.

Molte persone iniziano a promuovere loro stessi e la loro opera attraverso un blog personale, arrivando spesso al successo.

Perché un blog?

Perché il blog si sta rivelando un modo sempre più efficace per ampliare e fidelizzare la propria audience. E, di conseguenza, un modo di trovare un pubblico senza passare per una casa editrice.

Usare un blog personale, oggi è il metodo migliore per pubblicare un libro.

Se anche tu hai come sogno nel cassetto quello di pubblicare un libro o un ebook, allora questo articolo fa al caso tuo.

Samuele Onelia ha stilato un articolo molto completo in cui ti mette in guardia dagli errori da evitare se vuoi iniziare questa avventura e ti spiega quali sono le migliori strategie di promozione da mettere in atto.

Buona lettura…

Ammettilo!

Da un po’ pensi di pubblicare un libro o un ebook.

Te lo immagini già con la sua copertina su Amazon.

Vendere il tuo primo ebook è un passo fondamentale. Se lo scrivi, da sognatore diventi un professionista che fa sul serio.

Sei pronto?

Negli ultimi anni sul podcast di Italian Indie, ho intervistato più di 150 imprenditori digitali.

Sulla base di questa esperienza sono convinto che un ebook è un ottimo metodo per guadagnare online.

Altri ci sono riusciti, ma non è un percorso scontato. Qui ho raccolto gli errori da evitare a ogni costo.

Fai attenzione, sono più comuni di quello che pensi.

Errori di progettazione

Ahh, non ho sbagliato a contare, per l’errore numero 1 devi aspettare qualche riga…

2. Di che cavolo parli???

Per scrivere un ebook che andrà a ruba, l’argomento è una scelta cruciale.

Molti furbetti pensano che la soluzione magica al dilemma sia:

  1. vado su Amazon Bestseller,
  2. guardo quali sono i libri in cima alle classifiche,
  3. scelgo lo stessa tema, e lo rielaboro a parole mie.

Amazon Bestseller è un ottimo punto di partenza, ma non basta.

Ci sono solo 2 argomenti di cui puoi scrivere:

  • argomenti che conosci,
  • argomenti che vuoi studiare (e prima DEVI studiarli).

Soluzione rapida

Per capire se sei abbastanza preparato su un tema da scriverci un ebook fai questa prova.

Necessario: carta e penna

Procedura: scrivi i titoli di 50 post che potresti realizzare sull’argomento.

Extra: se effettivamente scrivi e pubblichi questi 50 articoli, sarà un’ottima strategia di marketing

3. I bisogni del cliente

Ripeti dopo di me: “I bisogni dei miei clienti non sono affari miei”

Ehh???? Samu, ti sei fumato roba forte?

  1. Non fumo.
  2. Tanti hanno bisogno di mangiare meno cibo-spazzatura, ma i supermercati vendono snack e merendine come se non ci fosse un domani.

Fregatene dei bisogni dei clienti (lascia che si arrangino, sono adulti e responsabili). Concentrati su quello che loro vogliono comprare.

Soluzione rapida

Fai un sondaggio tra i lettori del tuo blog. Chiedigli quali sono i loro problemi. Poi applica la Formula del Cammello e offrigli il tuo ebook in anteprima a un prezzo scontato.

Se lo comprano allora hai avuto l’idea giusta, devi iniziare a scriverlo in fretta. Hai già dei clienti che lo aspettano.

Se non lo compra nessuno, ti sei risparmiato un sacco di tempo e puoi passare a un’altra opzione.

4. Il morbo dello scrittore fallito (A)

Prima decidi il risultato finale del tuo ebook. Poi scrivi.

Sì, lo so che Stephen King va di getto.

Facciamo così: quando ti tradurranno in coreano, potrai fare come King.

Intanto, prova a seguire un approccio più pratico.

Se non pianifichi la struttura generale del tuo ebook, in fase di creazione continuerai a interromperti per decidere come procedere.

Rischi di rallentare all’infinito la stesura del libro e alla fine di rinunciare del tutto.

Soluzione Rapida

Apri un Google Doc, una nota Evernote o una mappa su MindMaps.

Inizia a definire i macro argomenti del tuo ebook e poi vai nel dettaglio.

Non dare nulla per scontato segna con precisione il percorso che farai fare al lettore.


DOWNLOAD Puoi accelerare la creazione del tuo ebook se sai quali sono i passi necessari.

Ho pronta per te una guida che ti accompagna passo passo nel processo.

Scaricala gratis qui => Creare un ebook, venderlo e guadagnare online: guida completa


Errori di creazione

5. Il morbo dello scrittore fallito (B)

Pianificare non basta per guarire dal morbo dello scrittore fallito.

Anzi, probabilmente ci sei dentro ancora fino al collo.

Rispondi a queste semplici domande:

  1. A che ora inizi a scrivere?
  2. Quante ore scrivi ogni giorno?

Diagnosi del dott. Onelia Samuele:

Se hai risposto con frasi tipo “nei momenti liberi”, “a volte tutta la notte, se sono ispirato” o “quando la Musa mi parla”: sei malato.

(Parlare di “Musa” indica una condizione paaarticolarmente grave, sarà dura guarire).

Soluzione rapida

Non esiste nessuna Musa dai capelli biondi. E se per caso mi sbaglio, stai sicuro: è una che se la tira.

Se vuoi completare il tuo ebook (e magari scriverne più di uno) DEVI:

  1. prendere il tuo calendario (va bene anche quello dell’iPhone)
  2. bloccare alcune ore (sempre le stesse) TUTTI i giorni, sempre
  3. nelle ore bloccate inserisci “scrivo tutti i giorni dalle ore X alle ore Y”

Se lo fai sei in via di guarigione (non del tutto perché c’è un altro sintomo).

6. Come dici? Non ti serve un revisore???

Quando hai completato la prima stesura, passi alla seconda.

Poi fai una bella revisione approfondita e sei pronto alla pubblicazione.

Che bel piano diabolico 🙂

Sai com’è: “Il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi”.

Sei stato per settimane o mesi sopra gli stessi testi, pensi davvero di poterti accorgere degli errori di battitura, impaginazione e impostazione? Proprio di tutti?

Non illuderti, non ci riuscirai. I primi lettori, invece li vedranno subito. E saranno recensioni negative…

Soluzione rapida

Qui sei fortunato hai più alternative a tua disposizione:

  1. paga qualche professionista che ti faccia il lavoro (soluzione sicura, costosa)
  2. chiedi ad alcuni lettori del tuo blog di aiutarti (soluzione efficiente, economica)
  3. fatti aiutare da tua madre (soluzione speranzosa, gratis)

NB: se neanche tua madre vuole leggere il tuo ebook… È un segno.

7. Niente piattaforma personale

Vendere libri in Italia è difficile.

Se ti auto-pubblichi ancora di più.

Eppure, Francesco Grandis ha venduto 10.000 copie ed è diventato uno scrittore a tempo pieno.

Conosco diversi italiani che guadagnano cifre interessanti dai loro ebook e hanno 1 fattore in comune: una piattaforma personale.

Deve esserci uno spazio sul web in cui:

  1. ti fai conoscere,
  2. ti mantieni in contatto con il pubblico che ti segue.

Soluzione rapida

Blog, video, podcast scegli quel che ti pare, ma inizia a pubblicare contenuti. Inizia subito.

Prima che il tuo ebook sia pronto.

Offri la possibilità alle persone che ti seguono di iscriversi a una mailing list (o a un gruppo Facebook, o crea un bot per Messenger).

In questo modo potrai contattare le persone che apprezzano i tuoi contenuti.

Quando pubblicherai il tuo ebook saranno: i primi clienti e la migliore pubblicità.

Errori di pre-vendita

8. Il morbo dello scrittore fallito (C)

In origine gli scrittori sono TUTTI dei falliti.

Poi arriva un editore che li promuove e li fa conoscere al mondo.

E vissero felici e contenti…

Ma nella realtà non avrai un editore 🙁

Pubblicare un libro è un rischio economico. Le case editrici preferiscono (giustamente), puntare su qualcuno che è già conosciuto e ha dimostrato di poter vendere bene.

Quindi puoi:

  • rinunciare in partenza,
  • essere tu stesso il tuo editore.

Come fare?

Soluzione rapida

Definisci un piano di vendita (trovi dei consigli più sotto).

In ogni momento pensa, “Come posso rendere più VENDIBILE, questo ebook?”

Tieni a mente un paio di linee guida:

  1. i lettori sono i protagonisti del libro (non le tue idee/teorie/personaggi). Pensa a cosa vogliono leggere!
  2. devi pianificare l’intero percorso che i lettori attraverseranno per conoscerti => fidarsi di te => darti i loro soldi.

9. Inserisci il marketing dentro all’ebook

Prima del 2007 pochissimi avevano un Mac.

Era un computer per grafici e super-nerd.

Poi…

  Photo by Kim Støvring

Il caro vecchio zio Steve se n’è uscito con l’iPhone.

E dopo che l’avevi comprato, era molto più comodo abbinarlo con un Mac, invece che con un PC.

L’iPhone è diventato la migliore campagna di marketing del Mac.

Se i lettori comprano il tuo libro, lo leggono e poi tanti saluti: stai sprecando un’occasione.

Soluzione rapida

L’ebook è un vero successo solo se si trasforma in un ponte tra te e i lettori.

Per riuscirci puoi inserire:

  • link al tuo blog,
  • inviti diretti a scrivere una recensione dell’ebook,
  • menzioni agli altri tuoi ebook/corsi/prodotti,
  • lasciare in sospeso delle questioni e rimandare la soluzione ad altri tuoi contenuti.

In effetti, è meglio se usi tutte queste tattiche senza eccezioni.

10. Ti sei ricordato di seminare?

Quando stai scrivendo il tuo ebook, ti chiudi in camera e non esci finché non è finito.

Non ne parli con nessuno, perché potrebbero rubarti l’idea o dare dei giudizi affrettati.

Se segui questo approccio, quando pubblicherai  l’ebook tutti saranno impegnati per i fatti propri. Nessuno avrà la giusta dose d’attenzione. L’annuncio dell’uscita dell’opera sarà ignorato.

Poche vendite. Tanto tempo sprecato.

Soluzione rapida

Ricorda, sei prima di tutto un editore. Il tuo editore.

Quindi, anticipa l’uscita dell’ebook. Prepara il terreno:

  • avvisa i lettori del tuo blog sul progetto a cui stai lavorando,
  • condividi qualche capitolo dell’ebook,
  • lascia filtrare qualche notizia.

In questo modo quando arriverà il giorno del lancio, i lettori avranno gli occhi puntato su di te.

(E il portafogli in mano :p)

Errori di vendita

11. Fatteli amici, convincili o corrompili

Immagina…

Il tuo libro è uscito da un giorno.

George R.R. Martin (autore del Trono di Spade) scrive su Twitter: “l’ho letto e mi è piaciuto un sacco, ve lo consiglio”.

Scommetto che venderesti un botto di copie.

Certo, avere l’appoggio di George Martin è praticamente impossibile. Ma, ci sono tanti altri autori che sono più facili da raggiungere. Puoi contare sul loro aiuto?

No?

Ma, allora di che stiamo parlando???

Soluzione rapida

Quando un editore pubblica un libro, lo dà da leggere ad altri scrittori famosi in modo che lo promuovano tra i loro fan.

In questi casi si parla di riprova sociale e ha una potenza di marketing eccezionale.

Anche se non hai le risorse della Mondadori, puoi attuare una strategia simile.

Segui questa procedura:

  1. scopri chi sono i riferimenti per i lettori che vuoi raggiungere,
  2. crea un contatto con queste persone,
    • dimostrati utile promuovendo i loro contenuti,
    • aiutali a vendere i loro prodotti,
    • diventa un loro cliente,
  3. passagli in anteprima il tuo ebook e chiedi il loro aiuto,
  4. trova un accordo che funzioni e faccia felici sia te che loro.

12. Modalità incognito

Molti scrittori sono dei timidoni che non amano esporsi. Vorrebbero che le loro opere parlassero al loro posto.

Il problema è che se non ti batti tu per il tuo ebook, chi lo fara?

Devi essere in prima linea nella promozione.

Più attenzione = Più vendite.

E ricorda: puoi sempre avere più attenzione.

Soluzione rapida

Non c’è una soluzione adatta a ogni occasione e devi capire quale metodo di promozione è più adatto a te.

L’importante è che cerchi attivamente occasioni per promuovere la tua opera.

Puoi organizzare webinar, proporti per interviste, scrivere guest post (come questo).

Guardati attorno e ti accorgerai che ci sono un sacco di situazioni in cui puoi renderti utile e in contemporanea parlare del tuo ebook.

13. Niente percorso di vendita

Creare una pagina di vendita non basta.

Chi ti conosce per sentito dire, magari non si fida subito di te.

Non è un problema, semplicemente devi aiutarlo a conoscerti meglio. Così sarà tranquillo e farà la scelta giusta (comprare il tuo ebook).

Per farlo hai bisogno di un percorso di vendita: detto anche “funnel”.

Funnel sembra un termine da consulenti o marketer, ma è una questione molto semplice.

Si tratta di guidare a piccoli passi il lettore in modo da dargli tutte le informazioni di cui ha bisogno per capire come e perché tu lo puoi aiutare.

Una parte del funnel è esterna al tuo sito (il contatto iniziale, per esempio una recensione su un altro blog), e ne hai un controllo limitato.

Quando la persona atterra sul tuo sito la situazione cambia e puoi/devi creare un’esperienza curata per accompagnare il visitatore fino all’acquisto.

Soluzione rapida

Linkare direttamente alla pagina di vendita raramente porta a un aumento consistente delle vendite.

Ti consiglio di mandare i visitatori in una pagina in cui possono iscriversi alla tua mailing list (o al tuo Messenger bot), magari offrendo un contenuto gratuito come ricompensa.

Da lì potrai inviare una serie di messaggi programmati che aiutino l’iscritto a conoscerti meglio e capire come lo puoi aiutare.

L’errore n. 1 (non me l’ero scordato)

Cominciare domani.

Certo oggi hai avuto un’idea straordinaria. Domani inizierai a lavorarci sul serio.
Sarà un successo!

Domani in effetti c’è quella visita dal dentista. Meglio programmare bene e sfruttare al meglio il weekend…

Sei anche tu un procrastinatore seriale?

Soluzione rapida        

Se hai un’idea inizia subito a lavorare per pubblicare il tuo libro.

Domani continuerai a lavorarci. Devi cominciare oggi!

Se aspetti avrai un’altra scusa per rinviare. L’unico modo per affrontare il problema è:

  1. aprire Google Doc,
  2. scrivere il titolo provvisorio,
  3. partire con la pianificazione dell’opera.

Adesso!

Spero che il post ti sia stato utile.

Ti invito a scrivere le tue domande ed esperienze nei commenti qua sotto. Io e Francesco ti risponderemo con piacere.

E non dimenticare di scaricarti la guida bonus.


DOWNLOAD Puoi accelerare la creazione del tuo ebook se sai quali sono i passi necessari.

Ho pronta per te una guida che ti accompagna passo passo nel processo.

Scaricala gratis qui => Creare un ebook, venderlo e guadagnare online: guida completa


 

About Samuele Onelia

Samuele è la voce e il fondatore di ItalianIndie.com. Un sito, un blog e soprattutto un podcast che racconta le esperienze concrete degli imprenditori italiani indipendenti.
1 commento

Trackbacks & Pingbacks

I commenti sono chiusi.