GDPR: il nuovo Regolamento europeo sulla privacy in vigore dal 25 Maggio 2018

Prosegue la stupefacente produzione di normative sulla privacy. Dopo i cambiamenti introdotti nel giugno 2015, di cui ho parlato in questo articolo, alcune novità verranno introdotte a partire dal 25 Maggio 2018.

L’Europa ha messo a punto, infatti, un nuovo regolamento sulla privacy denominato GDPR (General Data Protection Regulation) di cui ancora non si parla abbastanza.

Questo nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati personali sarà applicabile in tutti gli Stati membri UE a partire dal 25 maggio 2018 e sostituisce il D.Lgs. 196/2003 .

Cosa cambierà nella pratica con il nuovo regolamento?

Gli scopi dichiarati ufficialmente sono questi:

  • Ogni individuo avrà maggiore controllo sui dati personali, come la possibilità di portare i dati con sé fra diversi fornitori di servizi;
  • I minori saranno soggetti a tutele addizionali per il trattamento dei dati;
  • Saranno previste semplificazioni per le aziende che trattano dati.
    (Fonte)

Il regolamento servirà quindi a rafforzare il controllo dei dati personali da parte degli utenti attraverso cinque direttive.

1. Accesso più semplice ai propri dati: le persone avranno maggiori informazioni su come i propri dati vengono processati. Tali informazioni dovranno essere presentate in modo chiaro e comprensibile;

2. Diritto alla trasferibilità dei dati: sarà più semplice trasferire i propri dati personali fra diversi fornitori di servizi;

3. Diritto all’oblio: se un individuo non vuole più che i propri dati vengano trattati, e dimostra che non c’è motivo per conservarli, i suoi dati dovranno essere cancellati;

4. Trattamento dei dati personali del minore: vengono introdotte delle condizioni per la legittimità del trattamento dei dati personali del minore per i servizi di informazione che gli vengono offerti direttamente;

5. Diritto di sapere quando i propri dati sono stati violati: ad esempio, imprese ed organizzazioni devono notificare il prima possibile all’autorità nazionale di vigilanza le violazioni di dati personali più gravi, cosicché gli utenti possano prendere le misure adeguate.

Cosa cambia nella pratica per noi blogger?

Per noi blogger, significativi cambiamenti riguarderanno la famosa informativa ed il consenso al trattamento dei dati personali. L’informativa dovrà essere esposta in forma concisa, trasparente e semplice. Quindi stop alle informative incomprensibili.

Si dovrà portare inoltre maggiore attenzione al cosiddetto «diritto all’oblio»: il diritto da parte di un interessato ad ottenere la cancellazione dei propri dati personali. Questa comunque dovrebbe essere una pratica normale e dettata dal buon senso. Inoltre è spesso automatizzata dagli AutoResponder come MailChimp o GetResonse.

Anche i social media avranno il loro bel lavoro da fare. Dovranno, infatti, trattare con più cautela i dati dei minori di 16 anni, richiedento il consenso ai genitori o a chi esercita la potestà genitoriale prima di raccogliere i loro dati.

Questo è quanto c’è da fare per ora. Nessun grosso cambiamento se già hai messo a norma il tuo blog nel 2015.

Se sei nuovo del settore ed hai creato il tuo blog solo da poco tempo, dai una lettura a questo articolo:

Come adeguare il tuo blog alla nuova legge su Privacy e cookie

Se invece vuoi approfondire ulteriormente tutti gli aspetti di questa nuova regolamentazione ti invito a leggere questo articolo:

Informativa e consenso privacy, in arrivo il cambiamento

Come già ti ho consigliato in altri articoli, Iubenda è la soluzione più semplice e completa per generare una Privacy Policy  adeguata e aggiornata in base alle normative e che rispetti la redazione di Termini e Condizioni imposte dalla legge.

La forza di Iubenda sta nel suo team legale internazionale dedicato a tutti gli adempimenti legati alla presenza online o alla normativa privacy in generale, incluso l’adeguamento al GDPR.

Se ancora non lo hai fatto, consiglio anche a te di usare questo servizio (inizia da qui): ti sarà di grande aiuto per …

– generare la tua pagina di informativa sul trattamento dei dati personali

– predisporre il blocco preventivo dei codici che potrebbero installare cookie

– restare al passo con le modifiche delle leggi europee

– trovare guide utili su come mettere a norma il tuo blog

Ti basterà sottoscrivere un abbonamento annuale al costo di 19 € per mettere a norma velocemente il tuo sito ed evitare grattacapi inutili.

Dopo aver sottoscritto l’abbonamento, scarica e installa il plugin Iubenda Cookie Solution. Il plugin si occuperà di gestire il consenso dei cookie e, grazie ad esso, il tuo sito mostrerà la cookie policy generata e il banner di notifica breve.

Tieni presente che questo articolo non costituisce consulenza legale e non pretende di essere esaustivo o completo in quanto non sono un esperto di diritto. Se vuoi aggiungere qualcosa, lascia un commento a questo articolo, e ricorda di condividerlo per far conoscere anche ai tuoi contatti gli accorgimenti da adottare per regolarizzare il proprio sito o blog.

About Francesco Panico

Autore e fondatore di blogfacile.net. Appassionato di Web Marketing e copywriting, mi occupo di strategie di blogging e di lead-generation.