9 ragioni (sbagliate) per cui ancora non inizi a creare il tuo blog

9 ragioni (sbagliate) per cui ancora non inizi a creare un blog

Spesso mi capita di confrontarmi con persone che vorrebbero rilanciare la propria attività o pubblicizzare la loro professione. In molti pensano di aprire un blog a questo scopo, ma c’è anche chi vorrebbe creare un blog solo per scrivere delle sue passioni e condividere con i lettori le sue conoscenze.

Il più delle volte, però, l’idea muore prima di nascere.

Perché? Perché molti rinunciano davanti alle presunte difficoltà iniziali e al timore che creare un blog sia uno sforzo che richieda troppo tempo ed energie.

Oggi voglio affrontare, e sfatare, i luoghi comuni che più spesso sento ripetere dandoti indicazioni pratiche e consigli basati sulla mia esperienza.

Iniziamo.

1) Il blog è difficile da aprire

Questo è il primo scoglio. Molti sono spaventati dal fatto che sia necessario comprare un hosting, scegliere un dominio e poi installare un CMS (come WordPress). In effetti, tutto ciò potrebbe sembrare laborioso e troppo difficile a chi non ha troppa pratica. Tuttavia oggi è molto semplice completare queste operazioni iniziali in poco tempo. Ho creato una guida passo-passo che illustra come creare il tuo primo blog utilizzando un solo servizio: Siteground. Leggila e segui tutte le istruzioni: ci vorranno appena 20 minuti!

2) Gestire un blog richiede troppe conoscenze tecniche

Forse era così qualche anno fa. Adesso, grazie a WordPress, non hai più bisogno di applicazioni FTP per caricare i tuoi file sul server o di installare programmi sul tuo computer. E tantomeno di conoscere l’HTML o il CSS. L’unico programma con il quale dovrai familiarizzare è proprio WordPress. E ti assicuro che è semplicissimo!

Una volta che avrai preso confidenza con WordPress e con le basi della SEO non avrai bisogno di molto altro.

3) Aprire un blog costa troppo

Se vuoi aprire un blog professionale devi spendere qualcosa. Tuttavia l’acquisto del dominio e di un buon tema non saranno una spesa troppo onerosa: con Siteground il tuo hosting costerà 5,95 € al mese, mentre un buon tema professionale non lo pagherai più di 50 € (una sola volta).

4) Non so cosa scrivere nel mio blog

Se apri un blog per pubblicizzare la tua attività e i tuoi servizi, non dovrai far altro che fornire consigli utili a risolvere problemi veri che affliggono il settore di tua competenza. In questo modo dimostrerai la tua esperienza in materia e la tua autorità. Il lavoro di un blogger è principalmente questo: offrire ai lettori soluzioni o informazioni. Inizia stilando un elenco dei problemi più sentiti dal pubblico a cui intendi rivolgerti. Poi scrivi un articolo per ognuno di loro.

Se invece apri un blog per condividere una tua passione, non avrai grosse difficoltà: non esaurirai mai le cose da dire se scrivi di qualcosa che ami. Inizia a trattare i temi più caldi del tuo campo, offrendo il tuo punto di vista e le tue idee in merito.

In tutti i casi, il miglior modo per trovare ispirazione è quello di ascoltare gli utenti. Intercetta quelli che sono i loro bisogni, i loro dubbi, i loro desideri e scrivi al riguardo.

Aiutami a condividere questo articolo.
Prima di continuare la lettura  clicca su “g+1”

5) Non so scrivere

Ok, questa potrebbe essere una ragione legittima per non aprire il tuo blog. Tuttavia devi sapere che non hai bisogno di saper scrivere in maniera accademica. Un blogger deve scrivere come se si rivolgesse ad un amico, deve scrivere come se parlasse. Un tono amichevole e sincero ti renderà più simpatico e accessibile al lettore. Se ti è chiara la differenza tra “anno” e “hanno” e non confondi “è” con “e”, non hai bisogno di compiere acrobazie sintattiche o di metterti a studiare la grammatica dall’inizio.

6) Nessuno leggerà il mio blog

Certo, all’inizio non sarà facile portare traffico al tuo blog. Dovrai scrivere qualche guest post per farti conoscere. Attraverso questo stratagemma avrai subito ottimi risultati. Scrivi contenuti utili e di qualità e i lettori arriveranno. E questo è sicuro: ci sarà sempre qualcuno a cui interessa quello che scrivi.

Il consiglio in più? Crea una mailing list per fidelizzare i tuoi utenti.

7) Ci vorrà troppo tempo per avere successo

Vero, in parte. Se aspetti che la SEO faccia il suo dovere e porti al successo il tuo blog, la strada sarà molto lunga. È necessario definire l’obiettivo del tuo blog e la strategia migliore per raggiungerlo.
Devi avere le idee chiare su cosa vuoi ottenere. Visibilità per la tua professione? Nuovi clienti? Pubblico per vendere un infoprodotto?
In tutti i casi devi darti da fare tu per farti conoscere: scrivi guest post, condividi i tuoi contenuti sui social network e collabora con altri blogger della tua nicchia. In pochi mesi i risultati arriveranno.

Adottando queste strategie nel mio blog, dopo appena 3 mesi, ho iniziato a ricevere alcune richieste di preventivo per creare siti web. Tre mesi ti sembrano tanto?

8) Starò sempre incollato al computer

La strategia di dedicarsi al blog anima e corpo è solo controproducente. L’errore più grande che puoi fare è quello di iniziare a scrivere articoli su articoli a testa bassa. In questa maniera il tuo entusiasmo si esaurirà subito. Certo, all’inizio è importante che dedichi un po’ di tempo al tuo blog per creare i primi articoli e le pagine principali, ma poi dovrai concentrarti su come portare traffico. Dopo avere creato il tuo blog, prepara i tuoi primi 5 articoli, poi segui i consigli del punto precedente e limitati a scrivere un articolo nuovo ogni 7 o 10 giorni.

Non temere di essere sommerso da email e commenti! Certo, ti auguro di raggiungere un successo straordinario e di trasformare il tuo blog in un lavoro vero e proprio, ma non avrai migliaia di interazioni in appena qualche mese.

Ah, dimenticavo. Non lasciarti trascinare dal desiderio di donare al tuo blog una grafica strabiliante e ricca di immagini. Non è utile come credi e ti farà perdere solo un sacco di tempo!

9) Un blog non fa guadagnare

Anche in questo caso è necessario avere obiettivi chiari. Il tuo blog può portarti a guadagnare attraverso l’acquisizione di nuovi clienti o attraverso altri metodi. Molti blogger hanno fatto fortuna grazie alla vendita di infoprodotti realizzati sulla base delle loro conoscenze (leggi la storia di Andrea). Altri, come Clelia Mattana, guadagnano grazie alle affiliazioni e alle partnership con le agenzie di viaggio. Al contrario di quanto si crede, guadagnare con un blog è davvero possibile ed esistono ancora diverse nicchie inesplorate che possono essere sfruttate per creare business importanti. Samuele Onelia ha creato un ebook nel quale raccoglie le storie e le esperienze di ben 28 blogger italiani che hanno fatto del loro blog un vero e proprio lavoro: ti consiglio di leggerlo.

Conclusione

Credo di aver dato una risposta esaustiva a tutti i dubbi più frequenti che assillano chi desidera aprire un blog. E tu hai ancora dubbi? Scrivi nei commenti qual è il timore che ancora ti impedisce di creare il tuo blog. Mentre se sei pronto a cominciare scarica il mio ebook gratuito e inizia a darci dentro.

Photo credits by Alexander Baxevanis via Flickr

About Francesco Panico

Autore e fondatore di blogfacile.net. Appassionato di Web Marketing e copywriting, mi occupo di strategie di blogging e di lead-generation.
4 commenti
  1. alessandro
    alessandro dice:

    I primi di dicembre i blog li conoscevo di striscio, impegnato a trattare solo in ambito social.
    Dopo essermi informato mi sono dato tutte e 9 le ragioni che descrivi.

    Da un pò di tempo ho capito che erano tutte sbagliate.. e ti dirò.. è quasi pronto il blog!!!

  2. Alessio
    Alessio dice:

    Ciao Francesco 🙂 Anzitutto complimenti per l’articolo! E’ da un po’ di tempo che sto pensando di creare un blog e così, quando ho aperto la mia casella di posta elettronica, quel titolo “9 ragioni (sbagliate) per cui ancora non inizi a creare un blog” mi è subito salto all’occhio, suscitandomi curiosità… Quali saranno queste 9 ragioni? Per rispondere a questa domanda ho subito letto il tuo articolo… davvero interessante, un ottimo spunto di riflessione! Il mio problema? Forse non so cosa scrivere esattamente, o forse in cuor mio lo so, ma non ho ancora il coraggio di “buttarmi nella mischia”… Forse è questo il mio principale ostacolo… iniziare! Però voglio farlo e non voglio arrendermi…. Ce la posso fare!

    In ogni caso grazie per il tuo articolo, è fonte di grande ispirazione per me… continua così! 🙂

    • Francesco
      Francesco dice:

      Grazie a te Alessio! Superato il piccolo “scoglio” di comprare dominio e hosting, vedrai che sarà tutto in discesa! Una volta scritto il primo articolo avrai superato ogni difficoltà… fidati 😉
      In bocca al lupo!

Trackbacks & Pingbacks

I commenti sono chiusi.